Sos Maskne

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Sos Maskne

Già a maggio avevamo fiutato che i brufoletti dovuti alla mascherina fossero un fastidio comune a diverse persone, oggi per questo fenomeno è stato anche coniato un vero termine: “Maskne” cioè acne da mascherina (mask + acne).

La maskne è dovuta alla continua e prolungata frizione sulla pelle di qualsiasi tipo di mascherina per protezione facciale e la combinazione di calore, umidità e sudore crea un ambiente perfetto per la crescita batterica, per un incremento della produzione di sebo e l’occlusione dei pori.

I sintomi visibili sono:

  • piccoli punti bianchi nelle aree facciali in cui la mascherina è a contatto diretto con la pelle;
  • macchie, imperfezioni di colore e brufoli apparsi nelle aree occluse dalla mascherina indossata nel corso della pandemia.

Lo sappiamo cosa stai pensando… “dopo il lock down e il distanziamento sociale, ci mancava solo l’acne!” ma indossare la mascherina e rispettare le norme di sicurezza sono delle azioni che ci permettono di proteggere noi stessi e gli altri.

Per proteggere la pelle da questo fenomeno è importante utilizzare dei prodotti dedicati alla pelle impura e seguire una semplice ed efficace skincare routine: detergere la pelle prima e dopo l’applicazione della mascherina, idratare la pelle correttamente e utilizzare una maschera purificante su tutto il viso e sulle zone più colpite.